Spatzle bianchi

 

Sono un piatto tipico del Tirolo e della cucina trentina, che mia figlia cucina spesso, perché è un piatto veloce, del quale siamo molto ghiotti.

Sono gnocchetti di forma irregolare, la cui ricetta originale prevede solo l’utilizzo di farina di grano tenero, uova e acqua.

A Trento vengono anche preparati utilizzando spinaci, bietole, ortiche fresche e erbette varie ( Spatzle verdi) oppure rape o zucca, ottenendo spatzle di vari colori.

Molti al posto dell’acqua  mettono il latte e a Monaco la birra.

La forma tipica si ottiene  versando l’impasto su un recipiente, che viene fatto scorrere avanti e indietro su una grattugia bucherellata ( lo Spatzlehobel), che viene poggiata su un recipiente contenente acqua bollente. Si può utilizzare anche uno schiacciapatate con i fori medi.

 


                  Ingredienti

  • 250 g di farina OO
  • 3 uova
  • 150 g di acqua a temperatura ambiente
  • sale fino q.
  • noce moscata q.b. (facoltativo)

 

                   Preparazione

 

  • Versare la farina in una ciotola
  • Unire le uova
  • Salare
  • Amalgamare gli ingredienti con una frusta e aggiungere l’acqua a filo.
  • Mescolare accuratamente, facendo in modo che non si formino grumi,  fino ad ottenere un impasto liscio di media consistenza (se si usa lo schiacciapatate l’impasto deve essere più consistente, quindi aggiungere più farina).                  Tutte queste operazioni possono anche essere eseguite con un robottino o con un frullatore ad immersione.
  • Far riposare l’impasto e intanto portare a bollore una  pentola colma d’acqua.
  • Salare a bollore.
  • Poggiare l’apposito attrezzo per fare gli spatzle sulla pentola.
  • Versare nell’apposito spazio un mestolo dell’impasto e farlo scorrere avanti e indietro sulla grattugia bucherellata

  • Le gocce cadono sull’acqua e vengono a galla dopo pochi istanti.

 

 

 

 

 

 

  •   Prelevarli con un mestolo bucato o schiumarola.

 

 

 

  • Versare su una padella, facendoli  saltare con il condimento scelto e cospargere con abbondante grana o parmigiano grattugiato.

 

 

 

  • Se dovessero risultare troppo asciutti aggiungere un po’ di acqua di cottura.

 

CONDIMENTI

  • Sciogliere del burro ( o dell’olio) e farvi rosolare dello speck (o prosciutto cotto) tagliato a cubetti.
  • Sciogliere del burro e aggiungere alcune foglie di salvia o dell’erba cipollina tritata.
  • Sciogliere del burro, aggiungere cubetti di speck, poi la panna e il grana

 

Lascia un commento