Canederli

Canederli

Avete del pane raffermo? Utilizzatelo per fare i canederli.

I Canederli sono un piatto tipico trentino, in particolare dell’Alto Adige e del Sud Tirolo.

Piatto antichissimo, veniva preparato utilizzando, appunto, gli avanzi del pane raffermo. Le dosi e gli ingredienti variano da zona a zona, da famiglia a famiglia e a seconda di quello che si ha in casa.

I grossi gnocchi hanno un impasto costituito da cubetti di pane, latte e uova, insaporito con speck o pancetta affumicata, prezzemolo e un po’ di farina. Ne esistono molteplici varianti, le più famose sono quelle con lo speck e quelle con il formaggio. Ma si preparano anche con gli spinaci, con la zucca, con le erbette…

Sono un piatto molto calorico, adatto principalmente alla stagione fredda.

Si possono cuocere nell’acqua o nel brodo. Si possono consumare asciutti, conditi con sugo di pomodoro e grana trentino, oppure con burro e grana trentino accompagnati con gulasch, verza o crauti. Molti li preferiscono con un po’ del brodo in cui vengono cotti.


Canederli allo speck

 


Ingredienti

 

  • 250 g. di pane raffermo, tagliato a cubetti
  • 200 g. di latte tiepido ( gli intolleranti al lattosio possono sostituirlo con l’acqua)
  • 150 g. di speck  ( va bene anche il prosciutto crudo)
  • 1 lucanica (salsiccia tipica trentina) o salsiccia fresca ( facoltativa )
  • 2 uova
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.
  • 50 g. di farina
  • un po’ di pane grattugiato, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido

Preparazione

  • Tagliare il pane a dadini
  • Metterlo in una capiente ciottola e versarvi sopra il latte tiepido
  • Tritare il prezzemolo e lo speck
  • Spellare la lucanica e sminuzzarla
  • Strizzare il pane ammollato nel latte
  • Unire il trito di prezzemolo e speck e la lucanica o la salsiccia
  • Aggiungere  le uova e la farina
  • Insaporire con sale e pepe secondo il  proprio  gusto            

 

  • Mescolare bene gli ingredienti fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. L’impasto deve risultare né troppo duro né troppo solido.Se necessario aggiungere del pane grattugiato.

 

 

Lasciare riposare l’impasto per almeno due ore

 

 

 

  • Con le mani bagnate preparare delle palline grandi come una pallina da tennis

 

 

A questo punto si possono congelare o consumare subito cucinandoli nell’acqua o nel brodo

  • Tuffarli dolcemente nell’acqua salata o nel brodo in ebollizione
  • Far bollire per 15 minuti circa a fuoco lento
  • Raccogliere i canederli con il mestolo bucato
  • Consumarli asciutti, conditi con sugo di pomodoro e grana trentino grattugiato o con burro, salvia e grana, accompagnati con gulasch, verza o crauti
  • Oppure con un po’ del brodo in cui sono stati cotti

 

 


Canederli al formaggio

 

Ingredienti

  • 300 g. di pane raffermo tagliato a dadini
  • 1 cipolla bianca
  • 100 g. di fontina tagliata a dadini
  • 100 g. di asiago tagliato a dadini
  • 250 g. di latte
  • 4 uova
  • 50 g. di farina
  • sale e pepe q. b.
  •  un po’ di erba cipollina ( facoltativa )
  • 40 g. di olio
  • un po’ di pane grattugiato, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido


Preparazione

 

  • Tagliare il pane e i diversi tipi di formaggio a dadini
  • Metterli in una capiente ciottola e versarvi sopra il latte tiepido
  • Tritare la cipolla e rosolarla in un po’ d’olio o di burro
  • Strizzare il pane  e i formaggi ammollati nel latte
  • Unire la cipolla
  • Aggiungere  le uova e la farina
  • Insaporire con sale e pepe secondo il  proprio  gusto
  • Mescolare bene gli ingredienti fino a che tutti gli ingredienti siano ben amalgamati. L’impasto deve risultare né troppo duro né troppo solido. Se necessario aggiungere del pane grattugiato.

 

  • Lasciare riposare l’impasto per almeno due ore
  • Con le mani bagnate preparare delle palline grandi come una pallina da tennis

 

 

 

  • A questo punto si possono congelare o consumare subito cucinandoli nell’acqua o nel brodo
  • Tuffarli dolcemente nell’acqua salata o nel brodo in ebollizione
  • Far bollire per 15 minuti circa a fuoco lento
  • Raccogliere i canederli con il mestolo bucato
  • Consumarli asciutti, conditi con sugo di pomodoro e grana trentino grattugiato o con burro, salvia e grana, accompagnati con gulasch, verza o crauti
  • Oppure con un po’ del brodo in cui sono stati cotti

 


Canederli di magro

 


Ingredienti

 

  • 300 g. di pane raffermo tagliato a cubetti
  • 3 uova
  • 1 bicchiere di latte o acqua
  • 50 g. di farina
  • 1 cipolla piccola
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.
  • un po’ di pane grattugiato, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido

 


Preparazione

  • Tagliare il pane a dadini
  • Metterli in una capiente ciottola e versarvi sopra il latte tiepido
  • Tritare il prezzemolo e la cipolla
  • Strizzare il pane ammollato nel latte
  • Unire il trito di prezzemolo e cipolla
  • Aggiungere  le uova e la farina
  • Insaporire con sale e pepe secondo il  proprio  gusto
  • Mescolare bene gli ingredienti fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. L’impasto deve risultare né troppo duro né troppo solido. Se necessario aggiungere del pane grattugiato.
  • Lasciare riposare l’impasto per almeno due ore
  • Con le mani bagnate preparare delle palline grandi come una pallina da tennis
  • A questo punto si possono congelare o consumare subito cucinandoli nell’acqua o nel brodo
    • Tuffarli dolcemente nell’acqua salata o nel brodo in ebollizione
    • Far bollire per 15 minuti circa a fuoco lento
    • Raccogliere i canederli con il mestolo bucato
    • Consumarli asciutti, conditi con sugo di pomodoro e grana trentino grattugiato o con burro, salvia e grana, accompagnati con gulasch, verza o crauti
    • Oppure con un po’ del brodo in cui sono stati cotti

 

Canederli di spinaci

 

 


Ingredienti

  • 300 g. di pane raffermo tagliato a dadini
  • 1 cipolla bianca
  • 700 g. di spinaci
  • 250 g. di latte
  • 4 uova
  • 50 g. di farina
  • sale e pepe q. b.
  •  un po’ di erba cipollina ( facoltativa )
  • 40 g. di olio
  • un po’ di pane grattugiato, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido

 

 

 


 

Preparazione

  • Tagliare il pane a dadini
  • Metterli in una capiente ciottola e versarvi sopra il latte tiepido
  • Lavare gli spinaci e farli lessare in acqua salata
  • Tritare la cipolla e farla appassire in una padella con 40 g. di olio o di burro
  • Aggiungere gli spinaci ben strizzati e farli insaporire
  • Strizzare il pane ammollato nel latte
  • Unire la  cipolla e gli spinaci
  • Aggiungere  le uova e la farina
  • Insaporire con sale e pepe secondo il  proprio  gusto
  • Mescolare bene gli ingredienti fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. L’impasto deve risultare né troppo duro né troppo solido. Se necessario aggiungere del pane grattugiato.
  • Lasciare riposare l’impasto per almeno due ore
  • Con le mani bagnate preparare delle palline grandi come una pallina da tennis
  • A questo punto si possono congelare o consumare subito cucinandoli nell’acqua o nel brodo
    • Tuffarli dolcemente nell’acqua salata o nel brodo in ebollizione
    • Far bollire per 15 minuti circa a fuoco lento
    • Raccogliere i canederli con il mestolo bucato
    • Consumarli asciutti, conditi con sugo di pomodoro e grana trentino grattugiato o con burro, salvia e grana, accompagnati con gulasch, verza o crauti
    • Oppure con un po’ del brodo in cui sono stati cotti

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.